Mangiare bene per curare il fegato

Se il fegato viene depurato e supportato con uno stile di vita sano, ha una notevole capacità di rigenerazione. Anche se il danno è già presente, è possibile invertire la rotta attraverso un'alimentazione corretta. Ridurre l'assunzione di grassi, controllare le porzioni, evitare le bevande zuccherate, preferire cibi di qualità, preferibilmente biologici, e leggere attentamente le etichette alimentari sono poche e chiare regole da seguire a tavola. L'attività fisica moderata e regolare è altrettanto importante.

 

I grassi saturi, presenti soprattutto nei cibi di origine animale, e gli idrogenati, abbondanti negli alimenti industriali come i prodotti da forno, sono dannosi per il fegato. Tuttavia, esistono anche grassi "amici" come quelli presenti nell'avocado, nelle noci, nell'olio d'oliva e nell'olio di semi di lino.

 

Il fegato grasso è un problema sempre più diffuso tra i giovani, anche se si pensa spesso che sia un problema che riguardi solo coloro che bevono alcolici in modo eccessivo. In realtà, la dieta occidentale, ricca di zuccheri e grassi e povera di fibre, è una delle principali cause dell'accumulo di grasso nel fegato. Il consumo di frutta e verdura è fondamentale per la disintossicazione epatica e il mantenimento della salute dell'intero organismo. Inoltre, i cibi precotti, in scatola, spesso contenenti additivi, possono accumularsi nel fegato.

 

Per depurare il fegato, si consiglia di consumare cereali integrali, frutta (anche secca), verdura, bulbi e semi oleosi, che sono ricchi di sostanze come glutatione, selenio e vitamine A, C ed E. Il limone è un'altra scelta consigliata, in quanto contiene vitamina C e acido citrico, che previene i ristagni di bile. Le erbe aromatiche come il timo, l'origano, la maggiorana e la santoreggia sono fonti di polifenoli, benefiche sostanze vegetali, mentre il rosmarino contiene acido carnosico, utile contro la steatosi.

 

Gli integratori che possono essere utili per i problemi al fegato devono contenere ingredienti che supportano la funzione epatica e la salute generale del fegato. Ecco alcuni ingredienti da cercare negli integratori per il fegato:

  1. Silymarin: è un composto estratto dal cardo mariano ed è stato dimostrato di avere effetti positivi sulla salute del fegato.

  2. Betaina: è un composto naturale che si trova in molte piante e alimenti. Può aiutare a migliorare la funzione epatica e la digestione.

  3. N-acetilcisteina (NAC): è un aminoacido che può aiutare a ridurre l'infiammazione e migliorare la funzione epatica.

  4. Vitamine del gruppo B: includono la tiamina (B1), la riboflavina (B2), la niacina (B3), l'acido pantotenico (B5), la piridossina (B6), la biotina (B7), l'acido folico (B9) e la cobalamina (B12). Le vitamine del gruppo B sono importanti per la salute del fegato e per la funzione metabolica.

  5. Vitamina E: è un antiossidante che può aiutare a proteggere il fegato dai danni dei radicali liberi.

  6. Vitamina C: è un antiossidante che può aiutare a ridurre l'infiammazione e migliorare la funzione epatica.

  7. Omega-3: sono acidi grassi essenziali che possono aiutare a ridurre l'infiammazione e migliorare la funzione epatica.

Per proteggere le cellule epatiche, sono consigliati gli antiossidanti contenuti nel tè verde e nero, nel rooibos, nelle tisane di cardo mariano, arancia amara, verbena, ortica e tarassaco.

Seguendo una dieta equilibrata e uno stile di vita sano, si può curare e prevenire i problemi al fegato.

Equilibra (Italy)

Equilibra

5.95 €
natural elements

natural elements

18.99 €
Health And Happines (H&H) It

Swisse

14 €
Vitamaze - amazing life

Vitamaze - amazing life

16.97 €
Vanatari International GmbH

Vegavero

19.95 €
RITORNA ALLA LISTA ARTICOLI